Falconara, si riunisce il comitato per la sicurezza: sfuma l’ipotesi dell’esercito in città

Barandoni: "Il contingente dell'esercito non è più presente nella nostra provincia. D'altro canto tutte le forze di polizia si sono impegnate a dare maggior presidio". Sul tavolo anche la questione ex Montedison

In seguito alla richiesta di convocazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica inoltrata dal Sindaco Goffredo Brandoni al Prefetto, “al fine di poter valutare congiuntamente opportune misure per la tutela della sicurezza dei cittadini falconaresi”,  questa mattina il primo cittadino e il Comandante della Polizia Municipale Stefano Martelli hanno partecipato in Prefettura alla riunione del Comitato.
Il Sindaco Brandoni ha manifestato al Prefetto che gli ultimi episodi accaduti a Falconara hanno aumentato la percezione di insicurezza in città anche se in sede di Comitato sono stati resi noti al Sindaco dati statistici che dimostrano, in effetti, un calo dei reati sul territorio comunale.

“Purtroppo mi hanno comunicato che non sarà possibile utilizzare un contingente militare sul nostro territorio in quanto il contingente dell’esercito non è più presente nella nostra provincia – spiega il Sindaco Brandoni -. D’altro canto tutte le forze di polizia si sono impegnate a dare maggior presidio, nell’ambito delle proprie competenze e disponibilità. Ho peraltro riconosciuto il tempestivo e fattivo intervento del Luogotenente Frittelli, recentemente insediatosi al comando della Tenenza dei Carabinieri di Falconara, che ha permesso di individuare l’aggressore del titolare del pub Barrio Gringo nonché responsabile dell’aggressione al Dopo Lavoro Ferroviario.

Nella riunione di questa mattina è inoltre emersa la necessità di distinguere gli ultimi episodi di violenza, che costituiscano veri e propri reati, dalla sensazione di insicurezza che i falconaresi avvertono anche a causa della presenza di soggetti che occupano abusivamente l’ex sito industriale Montedison.

Ringrazio di nuovo il Sig. Prefetto, per la pronta risposta alla mia richiesta. Il mio impegno in questo campo non verrà mai meno, continuerò come ho sempre fatto ad ascoltare le istanze e a raccogliere le segnalazioni dei cittadini, e continuerò, anche in futuro, ad attivarmi presso ogni istituzione competente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento