Cronaca

Ristorazione solidale, dal Centro Papa Giovanni XXIII i pasti per la Croce Rossa

L’attività ha l’obiettivo di potenziare e sviluppare le capacità e l’autonomia delle persone con disabilità ospitate al Centro Papa Giovanni XXIII

Foto di repertorio

L’ emergenza nazionale Covid-19 coinvolge tutti direttamente: richiede sacrificio, rinuncia alle proprie libertà, pazienza e molto impegno. Tuttavia, per alcuni, in particolare il personale medico e sanitario e quanti sono in prima linea per affrontare il Coronavirus, questo momento è di gran lunga più difficile. Pertanto, la Cooperativa Sociale Centro Papa Giovanni XXIII Onlus ha deciso di donare ai volontari della Croce Rossa - Comitato di Ancona i pasti preparati dalla ristorazione solidale e dalle persone con disabilità che attualmente vivono nelle comunità residenziali.

La donazione di pasti è iniziata il 25 Marzo e continuerà per tre settimane: pizze, dolci, torte al formaggio, cose semplici ma genuine e preparate con il cuore. «I volontari della Croce Rossa Italiana sono impegnati in tutto il Paese per fronteggiare questa drammatica emergenza - dicono alla Cooperativa - noi speriamo, nel nostro piccolo, di poter donare un aiuto concreto a chi ce la sta mettendo tutta, qui ad Ancona, nella nostra comunità territoriale».

Il progetto di Ristorazione Solidale nasce nel 2012. L’attività ha l’obiettivo di potenziare e sviluppare le capacità e l’autonomia delle persone con disabilità ospitate al Centro Papa Giovanni XXIII coinvolgendole in un’attività divertente, creativa e costruttiva. Prepara piatti di qualità, sfiziosi e personalizzabili, realizzati con materie di prima scelta e con un mix di ingredienti speciali: il rispetto, l’impegno e l’autorealizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristorazione solidale, dal Centro Papa Giovanni XXIII i pasti per la Croce Rossa

AnconaToday è in caricamento