Senigallia: gli rimprovera il figlio, lui gli frattura una costola

La lite potrebbe essere scoppiata a causa di un aspro rimprovero, ma date le versioni discordanti fornite dai due protagonisti le dinamiche devono ancora essere ricostruite con precisione

via Zanella, Senigallia (immagine web)

È stato deferito in stato di libertà per lesioni personali dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Senigallia un brindisino 35enne, già noto alle forze dell'ordine, residente in città. Secondo quanto si apprende l’uomo, alle 19 e 30 di ieri, avrebbe aggredito un 51enne tunisino, H. E., procurandogli la frattura alla VII costola destra e spendendolo in ospedale, dove l’hanno giudicata guaribile in 25 giorni.

Secondo i militari, intervenuti sul luogo della rissa, in via Zanella, la lite potrebbe essere scoppiata a causa di un aspro rimprovero fatto dal 51enne al figlio del brindisino, ma date le versioni discordanti fornite dai due protagonisti le dinamiche devono ancora essere ricostruite con precisione.

Quello che è certo è che, contrariamente alle voci che si erano diffuse nell’immediatezza, nessun’altra persona è stata ferita o coinvolta nella zuffa.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento