menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prende parte a una rissa, poi picchia ristoratore e carabinieri: è già libero

I fatti si sono svolti questa notte a Senigallia, quando i militari della locale Stazione sono intervenuti per soccorrere il proprietario di un locale vicino a Piazza Simoncelli

Prima prende parte ad una rissa, poi aggredisce il ristoratore che si rifiuta di dargli ancora da bere (e comincia a fare a pezzi il ristorante), infine aggredisce anche i carabinieri giunti ad arrestarlo. I fatti si sono svolti questa notte a Senigallia, quando i militari sono intervenuti per soccorrere il proprietario di un locale vicino a Piazza Simoncelli. L’uomo era infatti in balia di un giovane tunisino 24enne, B.K., che dopo aver partecipato ad una rissa con altri soggetti, in corso di identificazione, di nazionalità albanese, si era scagliato con estrema violenza contro il ristoratore perché si era rifiutato di dargli da bere, e aveva cominciato anche a distruggere alcuni arredi del ristorante.

La furia del tunisino non si è placata quando ha visto i carabinieri, anzi, il giovane ha cominciato a insultare e ad aggredire gli uomini dell’arma finché non sono riusciti ad ammanettarlo. Condotto in ospedale, è risultato positivo a cannabinoidi, benzodiazepine e con un tasso di alcolemia pari a 1,71 g/l (quello consentito per guidare è 0.5). Le lesioni procurate nel corso della rissa con gli albanesi, invece, sono state refertate come guaribili in 20 giorni.

Accusato di concorso in oltraggio a Pubblico Ufficiale, violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni e danneggiamento aggravato, è comparso questa mattina davanti al giudice, che ha rinviato l’udienza al prossimo 7 maggio e lo ha rimesso in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento