Cronaca

Agugliano: il pranzo della comunione si trasforma in rissa

Una giornata di festa trasformata in una violenta baraonda: tra gli invitati di due diverse comitive presenti al ristorante "La Chiusa" di Agugliano è scoppiato un litigio che ha richiesto l'intervento dei carabinieri

Una giornata di festa trasformata in una violenta baraonda: tra gli invitati di due diverse comitive presenti al ristorante “La Chiusa” di Agugliano è scoppiato un litigio che ha richiesto l’intervento dei carabinieri. La notizia è riportata dal Messaggero.

Secondo quanto si apprende tutto è cominciato attorno alle 14 e 30. Una bimba di appena due anni, parte di una comitiva di 19 persone che stava festeggiando una prima comunione, è andata dalla mamma in lacrime, arrivando da un tavolo vicino cui erano sedute 5 persone (non legate in alcun modo con il tavolo della comunione).
ll papà della bimba è subito andato da loro per chiedere spiegazioni e a questo punto, come sempre in questi casi, la ricostruzione è contrastante e necessariamente imprecisa: all’origine delle lacrime della piccola potrebbe esserci stato uno spintone o forse uno schiaffo, partito forse involontariamente o forse no  da una 50enne del gruppo.

Le parole sono diventate pesanti e un pugno in faccia ha scatenato l’inevitabile: quando, poco dopo, i titolari del ristorante – che erano al lavoro in cucina – sono stati avvisati da alcuni clienti non coinvolti nella questione, all’esterno si stava già scatenando la baraonda. I proprietari hanno subito chiamato i carabinieri e sono intervenuti per separare i “combattenti”.

Sul posto sono subito giunti i militari della Stazione di Agugliano e una pattuglia della polizia: sempre secondo quanto riportato dal quotidiano le forze dell’ordine non hanno ravvisato la rissa, perciò ogni persona coinvolta che lo vorrà potrà procedere con una querela di parte.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agugliano: il pranzo della comunione si trasforma in rissa

AnconaToday è in caricamento