Piazza Rosselli: lo manda in coma con un pugno, poi cerca di accoltellare gli agenti

Ha assunto contorni precisi il fatto di cronaca accaduto lunedì mattina attorno alle due davanti alla farmacia della stazione. Quasi immediato l'arresto del responsabile grazie agli agenti di Mobile e Volanti

Il coltello usato per aggredire gli agenti, del tipo "vendetta corsa"

Prima ha sferrato un pugno contro un suo connazionale mandandolo in coma, poi ha cercato di pugnalare gli agenti accorsi per arrestarlo.
Ha assunto contorni precisi il fatto di cronaca accaduto lunedì mattina attorno alle due in Piazza Rosselli, davanti alla farmacia della stazione. Protagonisti della vicenda due cittadini rumeni residenti in città, dove svolgono lavori saltuari come muratori.

LA RISSA. La rissa, come hanno raccontato questa mattina in conferenza stampa i dirigenti della Polizia Dott. Giorgio Di Munno, il Dott. Franco Pechini e il conf 15 luglio-2Dott. Carlo Pinto, è scoppiata per futili motivi: C.M.G., 47 anni, ha sferrato un pugno contro un connazionale 44enne, mandandolo a sbattere la testa contro l’asfalto e procurandogli uno stato di coma. Entrambi gli uomini sono risultati positivi ai test per verificare la presenza di alcool nel sangue. Il dispositivo di controllo voluto dal questore Cecere sulle zone più sensibili della città dal punto di vista della sicurezza ha permesso un intervento immediato degli uomini delle volanti e della mobile che hanno raccolto importanti testimonianze e sono risaliti all’aggressore, già noto alle forze dell’ordine.

IL BLITZ. Alle quattro del mattino circa è scattato il blitz degli agenti, che hanno fatto irruzione nell’appartamento di Via Maggini di C.M.G. Trovandosi di fronte gli uomini in divisa giunti per arrestarlo l’uomo li ha aggrediti con un coltello dalla lama di 10cm, del tipo chiamato “vendetta corsa”. Gi agenti hanno messo in atto le tecniche di autodifesa usate in situazioni come questa e hanno arrestato il manovale per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Qualora le condizioni dell'aggredito dovessero peggiorare fino a causarne la morte, per l'uomo scatterebbe la ben più grave accusa di omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento