Rissa al parco in piena notte, carabinieri colpito con una testata: due giovani nei guai

Sembrava una serata come tante, invece in un attimo è scattato il parapiglia con tre uomini che se le sono date di santa ragione. A farne le spese anche un militare

Era da poco finita la festa al Parco Margherita quando pian piano tutti i presenti stavano tornando a casa. Sembrava una serata come tante, invece in un attimo è scattato il parapiglia con tre uomini che se le sono date di santa ragione. E' questo quanto successo intorno alle 3 di notte al parco cittadino di Fabriano. 

Ma facciamo ordine. La kermesse al parco era terminata da poco. Ad un certo punto, quasi sicuramente per futili motivi, due amici: un marocchino di 24 anni ed un italiano di 25, già noti alle forze dell'ordine, hanno iniziato un'animata discussione con un 41enne fabrianese che si trovava nella zona. Dalle parole si è passato quasi subito alle mani, con il 24enne straniero che ha colpito il fabrianese con violenza in viso. Le urla hanno attirato alcuni passanti e residenti che hanno allertato i Carabinieri. Intervenuti sul posto i militari hanno prima soccorso il 41enne, trasportato poi dal 118 in ospedale, poi hanno tentato di fermare il marocchino. Quest'ultimo, non pago di quanto già successo, ha dato una testata al carabinieri e poi ha tentato una breve fuga, finita contro lo spigolo di un palazzo con il ragazzo che è crollato a terra dolorante e sanguinante. I militari lo hanno raggiunto e poi consegnato ai soccorritori che lo hanno accompagnato al pronto soccorso. Per lui è scattata la denuncia ed ora dovrà rispondere di lesioni e oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale. Al vaglio invece la posizione del suo amico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento