menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Coltello e minacce

Coltello e minacce

Maxi rissa tra adolescenti: spunta il coltello abbandonato sotto il tappetino

Ritrovato un grosso coltello sotto il tappetino di un negozio sfitto. Era quasi uguale a quello sequestrato ad un ragazzino sabato scorso

Un grosso coltello, quasi identico a quello trovato nello zaino di un 16enne lo scorso sabato 9 gennaio, è stato sequestrato oggi dai carabinieri del Norm di Ancona. Era nascosto sotto uno zerbino di un negozio sfitto in via Montebello, a due passi da piazza Cavour, teatro di quello che sarebbe dovuto essere il ring a cielo aperto tra bande di ragazzini provenienti dalla provincia di Ancona e da Macerata. Lo scontro si è evitato grazie alle forze dell'ordine che hanno fermato tutto ancor prima che iniziasse grazie ad un serrato controllo dei post pubblicati dai giovanissimi sui social. 

Da Macerata per fare a botte: la sfida sui social

L'arma rinvenuta oggi ha una lama di venti centimetri, è molto affilata e potenzialmente letale. Gli inquirenti ipotizzano che il coltello sarebbe servito al suo proprietario per spaventare o ferire un altro rivale durante lo scontro. Quando poi si è visto circondato dallo spiegamento di forze dell'ordine, avrebbe abbandonando l'arma in un puntocoltello-carabinieri non visibile. I militari, che nel frattempo hanno comunicato il sequestro all’autorità giudiziaria, stanno verificando le telecamere di sicurezza della zona vicino alla piazza per capire chi possa aver occultato il coltello sotto il tappetino quella sera. Sulle motivazioni specifiche del perché questi ragazzini si incontrino per fare delle risse si sta ancora indagando. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento