menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senigallia: tafferuglio davanti alla Caritas, allontanate due persone

Una furiosa lite è scoppiata questa mattina al centro di accoglienza di piazza della Vittoria. La rissa è stata sedata dall'intervento della polizia e si è conclusa con l'allontanamento forzato di due fratelli

Una furiosa lite è scoppiata questa mattina al centro di accoglienza della Caritas di Senigallia in piazza della Vittoria, tra alcuni cittadini stranieri. La rissa è stata sedata dall’intervento della polizia e si è conclusa con l’allontanamento forzato di due fratelli tunisini.

Gli agenti sono intervenuti sul posto attorno alle 8:30, mentre numerosi cittadini extracomunitari discutevano violentemente nei pressi del centro di accoglienza. Due di loro – i fratelli J. M. A., di 31 anni, e J. A., di 30 anni, di nazionalità tunisina – erano particolarmente esagitati e indirizzavano le loro minacce contro un collaboratore ghanese del centro di accoglienza colpevole, a loro dire, di non voler dar loro ospitalità presso il centro.

Identificati dagli agenti, entrambi i fratelli, che risultano regolarmente soggiornanti in provincia di Trapani, sono risultati gravati da precedenti di polizia inerenti a reati contro la persona e contro il patrimonio.
A loro carico è stato pertanto adottato il provvedimento a firma del Questore di Ancona che ne dispone il ritorno obbligato nel comune di residenza a causa della loro pericolosità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento