Cronaca

Jesi: relazione “clandestina”, scoppia la rissa tra due famiglie al Campo Boario

I parenti dei due innamorati sono venuti alle mani a causa di una relazione sentimentale malvista dai congiunti della ragazza coinvolta. Due uomini di 32 e 35 anni sono finiti al pronto soccorso

È finita al pronto soccorso la rissa scoppiata nella notte tra sabato e domenica a Jesi, a Campo Boario: due delle persone coinvolte –cittadini marocchini di 32 e 35 anni, residenti rispettivamente a Chiaravalle e Jesi – sono infatti finiti in ospedale con ferite su corpo e viso guaribili in pochi giorni. A riporta la notizia è il Messaggero.

La polizia è arrivata sul posto attorno alle due del mattino, dietro la segnalazione di alcuni automobilisti che avevano notato la zuffa in corso: non appena hanno visto gli uomini in divisa molte delle persone presenti se la sono data a gambe, ma gli agenti sono comunque riusciti a bloccare i due e ad identificare una terza persona, un marocchino di 19 anni, fratello del 35enne.

E proprio il ragazzo è all’origine della rissa: secondo la ricostruzione degli inquirenti il giovane avrebbe infatti intrecciato una relazione sentimentale con una parente del connazionale 32enne, fatto che avrebbe scatenato le ire della  famiglia di appartenenza della ragazza che avrebbe deciso di “punire” l’innamorato, difeso in quel frangente dal fratello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: relazione “clandestina”, scoppia la rissa tra due famiglie al Campo Boario

AnconaToday è in caricamento