Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Porto / Lungomare Vanvitelli

Rissa e armi nell’auto, baby gang semina il caos al Porto Antico: «Servono più controlli»

La ricostruzione e l'appello di Michela Rossi, che gestisce "La Banchina": «Rafforzare i controlli nell'area del porto per permettere a tutti di trascorrere piacevoli serate in riva al mare e in tranquillità»

Foto Facebook

Scompiglio e rissa ieri sera al Porto Antico, con tanto di armi e proiettili trovati a bordo di un’auto sospetta. Un gruppo di ragazzini ha iniziato a seminare scompiglio infastidendo chi si stava godendo la serata organizzata da “La Banchina”. Ne è scaturita una rissa avvenuta fuori dallo spazio gestito da Michela Rossi, che ha richiamato sul posto le forze dell’ordine avvisate dallo staff.   

La ricostruzione

Secondo la ricostruzione, erano passate le 23 quando il gruppo di giovani è arrivato al porto.  «Lo staff di sicurezza ha prontamente avvisato le forze dell'ordine. Contemporaneamente veniva notata un'auto sospetta nei pressi del parapiglia, con due persone all'interno, l'auto è stata fermata dalle forze dell'ordine che hanno chiesto i documenti agli occupanti e hanno perquisito il mezzo trovando nel portabagagli armi e proiettili» si legge in una nota de "La Banchina". Michela Rossi, ideatrice del progetto, racconta la dinamica di ciò che è accaduto: «La serata  era iniziata nel migliore dei modi, l'atmosfera era piacevole e stava volgendo al termine dopo aver ospitato sul palco una brava cantautrice, quando un gruppo, presumibilmente di minorenni, è arrivato in Banchina iniziando a infastidire le persone e cercando di creare scompiglio- continua la Rossi - Con il mio staff di sicurezza abbiamo subito fatto uscire dall'area queste persone che hanno poi dato vita a una rissa e abbiamo allertato le forze dell'ordine, segnalando contestualmente la presenza di un'auto sospetta con due persone a bordo che girava attorno all'area e stazionava nei pressi del luogo dove è avvenuto il tafferuglio. Ci auguriamo che, dopo questa incresciosa vicenda, siano rafforzati i controlli di sicurezza nell'area del porto per permettere a tutti quanti di trascorrere piacevoli serate in riva al mare in tranquillità come è nel nostro stile. La Banchina è un luogo per grandi e piccini che vogliono stare bene, divertirsi in maniera sana e trascorrere le serate ascoltando buona musica, facendo sport e mangiando i nostri panini. Noi siamo impegnati quotidianamente nel garantire il rispetto delle regole e del coprifuoco. Auspichiamo che l'area venga maggiormente presidiata durante le serate per evitare il ripetersi di questi spiacevoli accadimenti e garantire maggiore sicurezza a tutti i presenti. La nostra Banchina è un luogo di energia positiva e ci dissociamo da ogni episodio di violenza». (Foto tratta da Facebook)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa e armi nell’auto, baby gang semina il caos al Porto Antico: «Servono più controlli»

AnconaToday è in caricamento