Cronaca

Controlli telelaser sull'asse nord-sud, la replica della Polizia Municipale

Questa la replica della Polizia Municipale ad una lettera inviataci. Nella nota si lamentano le modalità di controllo della velocità che sarebbero messe in atto da parte dei vigili, nel caso di postazioni mobili lungo l'asse nord-sud

Di seguito la replica della Polizia Municipale alla lettera inviataci, sulla presenza dei vigili urbani lungo l'asse nord-sud, al fine di effettuare il controllo della velocità. I vigili premettono che il posizionamento degli operatori nelle piazzole, dove vengono effettuati i controlli, sono dovuti a motivi di sicurezza del personale in quando, essendo l'asse una strada a scorrimento veloce, l'operatore deve posizionarsi a distanza dalla carreggiata per lavorare.

Premesso ciò, queste le parole del Comandante della Polizia Municipale, Guido Paolini: “La Municipale non lavora a tradimento, tanto meno per indispettire le persone. Lavora per far rispettare quelle che sono le previsioni indicate dal codice, compresa l'attività particolare di rilevazione della velocità, con strumenti adeguati. Postazioni che vengono adeguatamente segnalate preventivamente come vuole la legge. Questo è un elemento imprescindibile di quel tipo di attività. La segnaletica mobile o fissa viene sempre messa a 450 metri prima rispetto la postazione. Le postazioni fisse sono presegnalate con segnaletica fissa. La postazione mobile viene segnalata con la segnaletica mobile. Nel caso dell'asse esiste un segnale fisso, che normalmente viene ruotato verso l'esterno della strada quando non è in corso l'attività e, quando invece vi è in corso l'attività, viene rivolto perpendicolarmente alla sede stradale. Quell'indinazione è subito dopo l'ingresso di Brecce Bianche, in direzione sud, sulla destra, prima della galleria che porta al distributore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli telelaser sull'asse nord-sud, la replica della Polizia Municipale

AnconaToday è in caricamento