Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Falconara Marittima

Il mondo della lotta in lutto, è morto il maestro di fighters

Combattente, body builder e poi allenatore di tanti campioni che riusciva a far crescere e motivare. Il mondo dello sport piange la scomparsa di Marco Risetto

Un gigante. Nel fisico e nelle qualità. Motivato sul tatami quando combatteva quando fuori dal ring, all'angolo, quando seguiva da allenatore i giovani impegnati nella lotta. Lo sport è in lutto per la morte di Marco Risetto, spirato la notte scorsa al termine di una lunga malattia incurabile che non gli ha lasciato scampo. Avrebbe compiuto 54 anni venerdì prossimo. Una vita dedicata allo sport. Da giovane aveva praticato il taekwondo nei medio massimi, vincendo l'oro e l'argento ai campionati italiani. Una volta smessa la corazza si era appassionato alla thai boxe allenando i più giovani fino all'avvento dell'MMA, le arti marziali miste.

Era direttore tecnico alla palestra Sport & Salute a Castelferretti ma gli capitava anche di arbitrare e, in passato, aveva ricoperto anche incarichi nel comitato regionale della Federazione. I suoi fighters lo ricordano come un bravo allenatore che riusciva a motivare le persone a dare il meglio. Oltre allo sport aveva lavorato anche come addetto alla sicurezza nei locali, come vigilante notturno e, per un periodo, come ausiliario del traffico a Falconara. Il funerale è stato fissato per giovedì 8 novembre, alle 15.30, alla chiesa di Sant'Antonio da Padova. Domani, dalle 8, sarà aperta la camera ardente presso la Sala del Commiato Pieroni, in via Marconi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mondo della lotta in lutto, è morto il maestro di fighters

AnconaToday è in caricamento