Cronaca

Rinaldini, Rubini: «Sospetti su professore “negazionista” e sul rispetto del protocollo Covid»

Il consigliere di Altra Idea di Città ha chiesto chiarimenti sul focolaio scoppiato nel Liceo. La risposta è arrivata dal sindaco Mancinelli in contatto con l’Usr. Bocche cucite dall'istituto

Francesco Rubini, consigliere comunale Altra Idea di Città

In relazione al focolaio Covid scoppiato al Liceo Rinaldini di Ancona, con sei classi che hanno terminato sabato la loro quarantena imposta dall’Asur, il consigliere comunale di Altra Idea di Città Francesco Rubini ha depositato nel corso della seduta del Consiglio di oggi (24 maggio) una propria interrogazione allo scopo di richiedere chiarimenti su quanto accaduto viste le stranezze e i sospetti di un mancato rispetto del protocollo anti-Coronavirus:

«In relazione alla notizia riguardante la quarantena di alcune classi presso il Liceo Rinaldini, chiedo: Il numero dei contagiati e dei soggetti in quarantena; Se nell’istituto sono state applicate e rispettare tutte le normative previste per il contrasto al diffondersi del Covid; Se risulta a questa amministrazione la presenza nell’istituto di un professore intento a fare proseliti neo fascisti e di carattere negazionista con tanto di video su canali social; Se risulta che lo stesso professore si è reso protagonista in classe di atteggiamenti non rispettosi delle prescrizioni anti covid fino al non indossare volontariamente la mascherina o al recarsi in classe con febbre e/o altri sintomi riconducibili al Covid; Se questo professore è oggi positivo e/o in quarantena perché direttamente collegato alla classi alle quali insegnava; Se e quali interventi sono stati presi dalla dirigente scolastica a fronte di situazioni di questo tipo. Francesco Rubini Filogna, Altra Idea di Città».

La risposta è giunta direttamente dal Sindaco Valeria Mancinelli. L’amministrazione ha chiesto delucidazioni sia all’istituto Rinaldini in prima persona– non ricevendo risposta alcuna – sia all’Ufficio scolastico regionale che ha rapportato sulla situazione. Secondo quanto riferito da questi ultimi risultano in quarantena otto studenti e due professori, allo stesso modo non risultano secondo gli approfondimenti svolti episodi di mancato rispetto del protocollo. La Mancinelli si è detta comunque attenta sulla questione aspettando ulteriori sviluppi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinaldini, Rubini: «Sospetti su professore “negazionista” e sul rispetto del protocollo Covid»

AnconaToday è in caricamento