rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca

Rimorchiatore affondato, continuano le ricerche dei dispersi: all'appello mancano due marittimi di Molfetta

Proseguono anche venerdì mattina le operazioni per individuare i corpi dei due membri dell'equipaggio del 'Franco P.' Ieri le prime tre salme sono state trasportate nell'istituto di Medicina Legale per il riconoscimento da parte dei familiari. Tra loro anche gli anconetani Andrea Massimo Loi e Luciano Bigoni

BARI - Sono proseguite per tutta la notte e stanno continuando anche stamattina le operazioni di ricerca dei due membri dell'equipaggio del rimorchiatore 'Franco P.', l'imbarcazione naufragata mercoledì sera a 50 miglia dalla costa di Bari. All'appello mancano due marittimi pugliesi, entrambi di Molfetta: Mauro Mongelli di 59 anni, e Sergio Bufo di 60. Sono invece stati recuperati nella giornata di ieri i corpi degli altri tre membri dell'equipaggio. Le vittime accertate sono l'anconetano 65enne Luciano Bigoni, Andrea Massimo Loi, 58enne sempre di Ancona, e Ahmed Jelali, 63 anni, cittadino tunisino residente a Pescara.

La procura di Bari ha intanto aperto un fascicolo con le ipotesi di reato di naufragio ed omicidio. L'indagine, delegata alla Capitaneria di Porto, è coordinata dal procuratore Roberto Rossi con la sostituta di turno Luisiana Di Vittorio. Al porto di Bari è arrivato il pontone con a bordo 11 persone che veniva trasportato dal 'Franco P.' verso dall'Albania al momento dell'incidente. Sono state proprio i passeggeri della chiatta a lanciare l'allarme segnalando l'affondamento della nave. Loro stanno bene ma sono ancora sotto choc. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimorchiatore affondato, continuano le ricerche dei dispersi: all'appello mancano due marittimi di Molfetta

AnconaToday è in caricamento