Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

«Metti la mascherina» e lui risponde al poliziotto con insulti e spintoni: denunciato

Il cliente del bar nonché agente di polizia penitenziaria aveva invitato l'uomo a indossare il dispositivo di protezione. Alla fine sono intervenuti i carabinieri

Entra in un bar senza mascherina ma quando un cliente, nonché assistente capo della polizia penitenziaria di Ancona, lo invita ad indossare il dispositivo di protezione inizia a lanciare insulti e minacce. Denunciato per resistenza a pubblico ufficiale un 50enne del posto. E' successo questa mattina alle 7,30 a Castelferretti. 

L'uomo, alla richiesta del cliente di fornire le generalità, ha sollevato dubbi sul fatto che l'uomo che si trovava davanti avanzando quella richiesta fosse realmente un poliziotto. Così si è allontanato frettolosamente salendo a bordo dello scooter. L'assistente capo ha così cercato di fotografare la targa del mezzo ma il 50enne, notandolo, è tornato indietro, spintonandolo e sottraendogli temporaneamente lo smartphone. Il 50enne, accusando l'operatore di polizia, ha così chiamato i carabinieri, che sono prontamente intervenuti sul posto e hanno ricostruito la dinamica, ascoltando alcuni avventori e visionando i filmati prodotti dall'impianto di videosorveglianza del bar.

Il 50enne, al termine delle formalità di rito, è stato così denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona e multato poiché sprovvisto di mascherina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Metti la mascherina» e lui risponde al poliziotto con insulti e spintoni: denunciato

AnconaToday è in caricamento