Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Si rifiuta di fare il gioco erotico e il fidanzato la picchia, 30enne in arresto

Ma la cosa peggiore è che le indagini degli agenti di Polizia hanno fatto emergere un quando familiare pesantissimo, fatto di violenze quotidiane, anche in occasione di rapporti sessuali

Picchia la fidanzata che aveva rifiutato di fare dei giochi erotici. Arrestato. E’ finita con una corsa al Pronto Soccorso e con un arresto l’incontro amoroso tra due trentenni originari della Romania, residenti nel centro storico del capoluogo. L’uomo aveva deciso di ravvivare il suo rapporto sentimentale con la sua compagna e così la notte scorsa aveva organizzato un appuntamento particolare con tanto di “giochini” erotici. Ma la donna, davanti alle richieste stravaganti del compagno, si era dimostrata contraria, cercando di calmarlo e di convincerlo ad un incontro un po’ meno spregiudicato. Ma di fronte al “no” della compagna, il 30enne ha perso la testa, cominciando prima ad insultarla, poi l’ ha bloccata a letto dove l’ha strattonata e schiaffeggiata più volte.

Per fortuna la romena è riuscita a comporre il 113 dal telefono di casa per chiedere aiuto e sono subito intervenute le Volanti, che hanno fatto irruzione nell’appartamento, trovando la donna sotto choc e con evidenti segni di violenza al volto. Lui, ancora su letto, tentava in modo goffo di spiegare quella situazione, mentre la vittima è stata subito accompagnata dagli agenti in ospedale, dove i medici hanno riscontrato echimosi e probabili micro fratture al volto. 

Ma la cosa peggiore è che le indagini degli agenti di Polizia hanno fatto emergere un quando familiare pesantissimo, fatto di violenze quotidiane, anche in occasione di rapporti sessuali. L’uomo, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per reati contro la persona e contro il patrimonio è stato accompagnato negli uffici della Questura dove poi è stato formalmente arrestato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rifiuta di fare il gioco erotico e il fidanzato la picchia, 30enne in arresto

AnconaToday è in caricamento