Paracadutisti e memoria per la rievocazione della Battaglia di Filottrano

Nel luglio del '44 l'esercito nazista impegnato nella difesa di Ancona e di Jesi venne sconfitto dai paracadutisti della Nembo e dal Corpo d'Armata polacco

Filottrano centrale e strategica per difendere Ancona e Jesi. Così tanto preziosa dal punto di vista militare da diventare teatro, ben 74 anni fa, della Battaglia di Filottrano. Tra l'esercito nazista da una parte, impegnato a difendere la sua posizione nel capoluogo dorico e nella vicina città di Federico II, e dall'altra italiani e polacchi insieme per cacciare l'invasore. Anniversario che in città si festeggerà sabato 7 luglio con una giornata piena di iniziative. 

Già alle 9.30 è previsto un primo lancio di paracadutisti nei pressi del monumento del Passo del Bidollo a Sforzacosta (MC). Altri, alle 10.30, atterreranno in località Taverna. Verso le 17 è previsto il raduno dei partecipanti in piazza Cavour, lo schieramento dei reparti, l’alzabandiera sulla storica torre dell’acquedotto e i saluti delle autorità. Il Museo della Battaglia, aperto nel 2006 a Palazzo Accorretti, sarà aperto dalle 16. In serata, alle 20, altro lancio dei parà in località Maddalena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento