rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

Multe ai no vax con più di 50 anni, pioggia di ricorsi al giudice di Pace: c'è anche un medico

I non vaccinati da Covid-19 hanno intrapreso le vie legali per far valere la loro scelta a non immunizzarsi ritenendo che la sanzione decisa per la loro fascia di età viola il principio di uguaglianza 

ANCONA – Erano attesi e sono iniziati ad arrivare. Sono i primi ricorsi, davanti al giudice di Pace, che i no vax stanno inoltrando per non pagare la multa di 100 euro dovuta per la mancata vaccinazione degli over 50. Ad Ancona, solo oggi, ne sono stati presentati cinque, uno riguarda un medico ospedaliero di Torrette. Gli altri sono casalinghe ed impiegati. Per fare ricorso, c'è tempo entro 30 giorni dal ricevimento della multa, si sono rivolti all'avvocato Alessandro Angeletti di Senigallia. Nessuno vuole pagare i 100 euro che sono stati reclamati tramite l'Agenzia delle Entrate, direttamente con una cartella arrivata a casa, nei giorni scorsi. Le multe, previste per legge, riguardano i cittadini che hanno compiuto 50 anni alla data del 15 giugno 2022 e che non hanno né iniziato e né completato il ciclo vaccinale anti Covid-19 che prevede tre dosi per essere in regola.  Nelle Marche, lo scorso anno, era stato stimato l'arrivo di almeno 10mila sanzioni e qualcuno aveva fatto ricorso all'Asur documentando la mancata vaccinazioni per problemi di salute.

«I motivi dei ricorsi sono per tutti gli stessi – spiega l'avvocato Angeletti – il primo è che non ci sono studi scientifici sufficienti per provare che la fragilità era da individuare da quell'età in su. Perché l'obbligo solo per gli over 50? Il tetto indicato è stato fatto senza una evidenza scientifica. A Velletri c'è stata già una sentenza vinta, vediamo cosa accadrà ad Ancona». Nei ricorsi presentati da Angeletti è stato indicato che «la multa è in contrasto con l'articolo 3 della Costituzione e viola il principio di uguaglianza». Non solo, la scelta è stata definita dagli interessati anche pericolosa per la salute e data senza un principio. Inoltre è stato sostenuto dai ricorrenti che la  vaccinazione praticata è con farmaci ancora sottoposti a sperimentazione e non se ne conoscono gli effetti a lungo termine. Le udienze per i ricorsi non sono state ancora fissate. Lo stesso avvocato ha presentato anche due ricorsi analoghi anche al giudice di Pace di Fano. Lì sono in discussione a metà giugno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe ai no vax con più di 50 anni, pioggia di ricorsi al giudice di Pace: c'è anche un medico

AnconaToday è in caricamento