Nessuna traccia dei dispersi, bagnanti ancora in acqua: battibecco con i bagnini

Volevano continuare a fare il bagno nonostante l'area fosse interdetta per consentire le ricerche dei due ragazzi dispersi. Ancora a vuoto il lavoro di Capitaneria e sommozzatori

Arriva il buio. Ricerche sospese e da riprendere domani all'alba. Meteo permettendo. Ancora, tuttavia, nessuna traccia dei due ragazzi dispersi tra i flutti mentre facevano il bagno davanti alla spiaggia libera di Torrette. Ricerche che sono andate avanti per tutto il pomeriggio fino attorno alle 20.15 e durante le quali non è mancato un battibecco tra i bagnini di salvataggio e un paio di bagnanti, in acqua nonostante la balneazione fosse interdetta per consentire le ricerche da parte della Capitaneria di Porto e dei sommozzatori dei vigili del fuoco. Ben poche le speranze di trovare vivi i due, 22 e 25 anni, richiedenti asilo provenienti dalla Nigeria. L'allarme è scattato attorno alle 17. I giovani si trovavano in spiaggia con altri connazionali. Stavano facendo il bagno e si sono avvicinati alle scogliere all'altezza della seconda torretta di avvistamento, installata proprio quest'anno dal Comune per raddoppiare la guardia.dispersi mare torrette ricerche (2)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Li ho visti che stavano giocando. Ho guardato altri bagnanti, poi è stata una signora a richiamare la mia attenzione. Non c'erano più» racconterà più tardi a un amico dei dispersi. Il tuffo in acqua per cercarli. Niente. E la richiesta dei soccorsi. Eliambulanza del 118, Capitaneria in mare con motovedette da Ancona e da Senigallia e personale a terra da Falconara, sommozzatori dei vigili del fuoco a perlustrare palmo a palmo le scogliere. In spiaggia anche i carabinieri della stazione di Collemarino (foto a lato). L'ipotesi è che, complice una forte corrente che tirava verso nord, i due si siano trovati in tratto di mare improvvisamente più profondo e che non siano riusciti a tornare verso riva o comunque dove si toccava. Le ricerche sono durate per tutto il pomeriggio. Finché c'è stata luce. A riva gli amici che attendevano con ansia notizie dei loro cari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento