Cronaca

Riaperture, FIPE Confcommercio dal Ministro Giorgetti: si lavora al programma

subito dopo la manifestazione, i rappresentanti FIPE-Confcommercio hanno ottenuto un incontro con il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti con il quale è stato avviato un tavolo programmatico sulle riaperture

«Ha sortito un effetto immediato la mobilitazione pacifica di Confcommercio-Fipe per chiedere una programmazione certa delle riaperture nel mondo della Ristorazione. Nella tarda mattinata di ieri infatti, subito dopo la manifestazione, i rappresentanti FIPE-Confcommercio hanno ottenuto un incontro con il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti con il quale è stato avviato un tavolo programmatico sulle riaperture».  comunica attraverso una nota la stessa associazione di categoria: «Si tratta dunque di un successo importantissimo della ns Organizzazione che si è mobilitata per chiedere aperture certe e sostegni adeguati al Governo. Confcommercio Marche ha fatto la propria parte con la mobilitazione di ieri ad Ancona che, nonostante la pioggia, è stata partecipata ed ha fatto sentire forte la propria voce grazie anche al sostegno delle istituzioni anche se il ringraziamento più grande va a quegli imprenditori che hanno voluto esserci e mettere la faccia in una protesta civile e totalmente distante da derive violente. Il ministro Giorgetti ha sottolineato questa ‘postura civile’ e ha ringraziato tutti i partecipanti per la massima correttezza con cui hanno espresso la grave difficoltà economica dei pubblici esercizi a causa delle chiusure per la pandemia».

«Due le questioni principali sul tavolo- continua la nota- riaperture e sostegni. Sul primo punto il ministro, pur precisando che non è possibile indicare con certezza una data per le riaperture, ha però sottolineato che gli indicatori stanno migliorando ("anche la natura ci darà una mano come lo scorso anno" ha aggiunto riferendosi al clima che sta migliorando con la primavera) e che "presumibilmente maggio sarà un mese di riaperture" coerentemente con il segnale del governo che ha già scelto "di riaprire le scuole". Il ministro ha precisato che "sebbene ci aspettassimo di più sul fronte del vaccini, il piano va avanti", e che "la decisione sulle riaperture sarà presa probabilmente la prossima settimana dal Consiglio dei ministri". Altro capitolo fondamentale, sul quale il FIPE-Confcommercio manderà presto le sue riflessioni, è quello dei sostegni. Il ministro ha indicato due strade: gli indennizzi basati sul fatturato, com'è accaduto per l'ultimo decreto, oppure prendere in considerazione il bilancio che "senz'altro fornisce indicazioni più precise sulle perdite reali subite" ma che prevede tempi più lunghi. Il punto di mediazione potrebbe essere, su questo la FIPE-Confcommercio si è impegnata a presentare una proposta articolata in tempi brevi, un sistema di due acconti e di un saldo finale che terrebbe conto degli indicatori contenuti nel bilancio evitando sperequazioni tra le diverse attività. Giorgetti, a conclusione dell’incontro, ha accolto la proposta di avere un rappresentante della FIPE-Confcommercio al tavolo permanente delle riunioni del CTS».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperture, FIPE Confcommercio dal Ministro Giorgetti: si lavora al programma

AnconaToday è in caricamento