Cronaca

Riaperture a metà maggio? Acquaroli fa ben sperare: «Credo anche prima»

Le parole di Francesco Acquaroli, presidente della Regione, a margine della conferenza stampa di presentazione di Roberto Mancini come testimonial delle Marche

Francesco Acquaroli

Riaperture a metà maggio? «Credo che avverrà prima». Parole che fanno ben sperare quelle di Francesco Acquaroli, presidente della Regione, a margine della conferenza stampa di presentazione di Roberto Mancini come testimonial delle Marche. «Tutto dipenderà da quello che sceglierà di fare il Governo, da noi ci sono condizioni epidemiologiche buone ma nelle terapie intensive abbiamo numeri importanti- ha spiegato Acquaroli- Abbiamo l’Rt inferiore a 1, tanti indicatori buoni, ma parlo di terapie intensive perché ne abbiamo oltre 100 occupate e in una regione come la nostra sono ancora tante. Bisogna riaprire nel rispetto delle procedure e dei protocolli che l’estate scorsa hanno consentito a tanti di lavorare. Ci dobbiamo però dare tutti una prospettiva- prosegue il governatore- è impensabile continuare a non averla nel lavoro, nella scuola e nella socialità». 

A proposito della scuola: «Sono soddisfatto delle riaperture- continua Acquaroli- ma sono consapevole che, in una regione come la nostra, mettere tutte le mattine in movimento migliaia di persone può essere un veicolo di contagio. Bisogna stare attenti, monitorare possibili focolai e stopparli subito». 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperture a metà maggio? Acquaroli fa ben sperare: «Credo anche prima»

AnconaToday è in caricamento