menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Riaperture delle scuole superiori, alle fermate degli autobus controlli di volontari e polizia

Il Comune di Falconara ha predisposto, grazie ai volontari e agli agenti del comando falconarese, un servizio di monitoraggio alle fermate dell'autobus più affollate, negli orari più critici

FALCONARA - Le associazioni di volontariato fanno squadra con la polizia locale per garantire un rientro a scuola ordinato e a prova di contagio. In vista delle riapertura degli istituti superiori di lunedì 25 gennaio, il Comune di Falconara ha predisposto, grazie ai volontari e agli agenti del comando falconarese, un servizio di monitoraggio alle fermate dell'autobus più affollate, negli orari più critici.

Dalle 7 alle 7.45 saranno presidiate le fermate di Castelferretti centro, Case Unrra (davanti alla farmacia), quella della stazione ferroviaria, della zona Disco e di Palombina Vecchia (vicino all'incrocio tra via Flaminia e via Palombina Vecchia) per controllare il distanziamento tra gli studenti durante l'attesa, la salita sull'autobus in modo ordinato e l'utilizzo delle mascherine. Un presidio sarà presente anche davanti all'istituto superiore Cambi-Serrani. Tra le 13 e le 13.30 i controlli si concentreranno invece alle fermate de La Caravella, del Disco e della stazione ferroviaria (direzione nord) per il rientro a casa. Hanno dato la disponibilità a partecipare ai controlli i volontari del gruppo comunale di Protezione civile, dell'associazione di Protezione civile, della Croce Gialla di Falconara, della Blu pubblica assistenza, della Società nazionale di salvamento, dell'Associazione Arma Aeronautica e dell'Anmi.


«Faccio un appello al senso di responsabilità degli utenti, in particolare studenti - dice l'assessore al Trasporto pubblico Clemente Rossi - nel senso di autogestirsi in tutte le fasi del trasporto, dall'attesa alla salita e all'uscita dai mezzi di trasporto, per garantire il reciproco distanziamento e l'uso costante degli strumenti di autoprotezione previsti, in particolare mascherine e igienizzanti. E' un sacrificio cui tutti ci dobbiamo sottoporre per aiutare a superare questo momento critico. I volontari saranno presenti per vigilare e aiutarci al raggiungimento di questo obiettivo». L'assessore Rossi ringrazia le associazioni di volontariato che si sono messe a disposizione per garantire questo servizio a tutela della comunità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Gf Vip, Andrea Zenga eliminato dalla casa: «Mi hanno massacrato»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento