Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Riprendersi dopo l'ictus, l'ospedale regionale al centro di un progetto europeo da oltre 3 milioni

Si chiama Magic e si tratta di una sperimentazione clinica alla quale partecipano diversi soggetti pubblici e privati per dare nuove opportunità di riabilitazione dei malati

Una nuova opportunità per la riabilitazione post ictus, L’avvio della sperimentazione clinica nel progetto europeo Magic, al quale l'azienda Ospedali Riuniti di Ancona partecipa in qualità di partner, finanziato da Horizon 2020 con 3 milioni 633mila euro. Il progetto è finalizzato alla creazione, condivisa tra acquirenti e produttori, di innovazioni tecnologiche dedicate a supportare la riabilitazione dei pazienti post-ictus, al fine di massimizzarne l’indipendenza funzionale e migliorarne la qualità della vita. Anche lo strumento di acquisizione di tali tecnologie da parte del gruppo di soggetti pubblici (Buyer Group) di cui fa parte L’Azienda Ospedaliera è innovativo: si tratta dell’Appalto Pre Commerciale (Pre- Commercial Procurement) che costituisce la modalità di approvvigionamento di beni e di servizi riservato al settore pubblico, avente per oggetto esclusivo attività di ricerca, sviluppo e di innovazione, beni e di servizi non ancora esistenti sul mercato. 

L’appalto pre commerciale è definito dalla Commissione Europea come lo strumento deputato a “promuovere l’innovazione per garantire i servizi pubblici sostenibili e di elevata qualità in Europa”. Il 21 settembre 2018 dalle 14 alle 18 presso l’Aula 160/2– Facoltà di Ingegneria, si terrà il Workshop “La fase 3 del progetto PCP MAGIC: sviluppo del prodotto e sperimentazione clinica”, in cui saranno illustrati i risultati raggiunti dai 3 vincitori della selezione e le attività in corso di realizzazione nell’ambito del progetto. Una delle tre soluzioni presentate sarà oggetto di sperimentazione presso la Clinica di Neuroriabilitazione dell’Azienda Ospedali riuniti di Ancona al fine di validarne l’efficacia nella riabilitazione motoria dopo ictus. L’evento è aperto a tutta la cittadinanza, alle associazioni di pazienti, alle PMI e start up del settore della riabilitazione, dei dispostivi medici, della ricerca e dell’innovazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riprendersi dopo l'ictus, l'ospedale regionale al centro di un progetto europeo da oltre 3 milioni

AnconaToday è in caricamento