Cronaca

Reti da pesca in zone vietate, blitz della guardia costiera: bagnanti a rischio

La guardia costiera è intervenuta così da scongiurare eventuali pericoli per la navigazione e tutelare la sicurezza dei bagnanti.

Le reti sequestrate

La Guardia Costiera di Ancona ha recuperato nello specchio acqueo antistante l’imboccatura sud del porto di Numana, a circa 300 metri dalla riva, 25 nasse (tipo bertovelli) posizionate in zona vietata e prive di segnalamento identificativo.

Sul posto è intervenuta l’unità navale della Guardia Costiera GC A15, che ha provveduto al sequestro amministrativo a carico di ignoti dell'attrezzatura da pesca, così da scongiurare eventuali pericoli per la navigazione e tutelare la sicurezza dei bagnanti. Il prodotto contenuto nelle nasse (mormore) è stato rilasciato in mare poiché ancora vivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reti da pesca in zone vietate, blitz della guardia costiera: bagnanti a rischio

AnconaToday è in caricamento