Cronaca

Opere antiche nella chiesa degli Scalzi, il contributo del Lions Club ancona Host per il restauro

Lavoro di restauro del quadro "La Trasverberazione di Santa Teresa”, presente nella Chiesa degli Scalzi di Ancona, commissionato dal Lions Club alla Dr.ssa Maria Laura Passarini, nota rersturatrice marchiginana.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Al fine di valorizzare le opere pittoriche presenti nelle chiese anconetane, da diversi anni il Lions Club Ancona Host collabora con la Curia, e precisamente con Don Luca Bottegoni, responsabile dei Beni Culturali della Arci Diocesi Ancona-Osimo, nel finanziare il restauro conservativo di quadri antichi, tra i quali, in particolare, quelli presenti nella Chiesa dei S.S. Pellegrino e Teresa, detta Degli Scalzi di Ancona. Tenendo fede a questo impegno, anche quest'anno l'attuale Presidente del Club Ing. Danilo Codovilli ha voluto fornire un contributo economico per il restauro di un dipinto ad olio su tela, raffigurante "La Trasverberazione di Santa Teresa", presente nella predetta Chiesa.

Detto dipinto del XVIII° secolo, di dimensioni 100cmx180cm, rappresenta S. Teresa nell'atto della trasverberazione, ovvero trafitta in modo mistico, a voler significare l'amore soprannaturale della Santa verso Dio. In particolare, il delicato lavoro di restauro è stato commissionato ad una nota Restauratrice Marchigiana, la Dr.ssa Maria Laura Passarini che, con maestria e conoscenza dell'arte del restauro, ha portato a termine il proprio compito con ottimo risultato. Conseguentemente, per dare l'opportunità ai Soci di poter conoscere più da vicino l'arte del restauro conservativo, il Presidente Danilo Codovilli ha invitato la Dr.ssa M.L. Passarini a tenere una Conferenza dal titolo "Interventi Conservativi di Opere d'Arte Pittoriche". L'interessante ed apprezzato intervento della Dr.ssa M.L. PassariniI, svoltosi venerdì 26.05 u.s. nel salone della Domus Stella Marius di Ancona, ha preso le mosse dalla descrizione dello stato in cui versava il quadro prima dell'intervento di restauro, con il telaio in pessime condizioni e la tela interessata da macchie da applicazione di colla, fori, lacerazioni e deformazioni, dovute al cedimento nel tempo, per poi passare al restauro vero e proprio.

In particolare l'intervento di restauro ha riguardato diverse attività, tra cui lo smontaggio della cornicetta lignea, l'aspirazione dal retro del dipinto della polvere e del sudicio, la pulitura della superficie dipinta per mezzo di idonei prodotti chimici e successivo risciacquo con liquido a base di etanolo, la velinatura della superficie dipinta, la successiva pulitura dal retro del dipinto della polvere, del sudicio e di due toppe, la tinteggiatura del nuovo telaio con mordente ed applicazione di cera d'api, la foderatura a colla di pasta e montaggio su nuovo telaio ligneo, la stuccatura delle cadute con stucco costituito da gesso e colla animale e successiva rasatura, la verniciatura intermedia a pennello, la reintegrazione pittorica (a velatura e a campitura) con colori a vernice e la verniciatura finale a pennello. A termine della Conferenza, sono intervenuti molti Soci per porre specifiche domande alla Dr.ssa Passarini, che ha risposto con chiarezza, dimostrando un'ottima preparazione che Le deriva da numerosi anni di esperienza, maturata nel settore del restauro conservativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opere antiche nella chiesa degli Scalzi, il contributo del Lions Club ancona Host per il restauro

AnconaToday è in caricamento