Jesi, residente sente rumori in strada e chiama il 112: sventato furto in un bar

A chiamare i Carabinieri è stato un residente che, insospettito dai rumori provenienti dalla strada, ha capito che c'era qualcosa che non andava e ha subito chiamato i Carabinieri che si sono precipitati sul posto

La refurtiva

Entrano in un bar per rubare ma un residente sente rumori sospetti e chiama subito il 112. Arrestati dai Carabinieri. Si tratta di 3 italiani: D.P., A.P. e P.D., rispettivamente di anni 22, 20 e 22 tutti resdienti nello jesino. I fatti risalgono alla notte appena trascorsa quando è arrivato l'allarme, mobilitando il Nucleo Radiomobile guidato dal Maresciallo Capo Roberto Sscarpone, coadiuvato da militari della stazione Carabinieri di Chiaravalle.

Era piena notte e Jesi, quando un privato cittadino, preoccupato da alcuni strani rumori provenienti dalla strada, ha chiamato il 112. Immediatamente la pattuglia è arivata sul posto segnalato dove ha visto 3 ragazzi a pochi metri dal bar, lo stesos che pochi minuti prima era stato luogo di un tentato furto. Infatti im ilitari hanno poi scoperto la serranda del bar alzata e la porta d’ingresso vforzata. Immediata la perquisizione ai tre sospetti, arrivati a bordo di un'auto. Ed è proprio lì dentro che i militari hanon trovato un kit di punte da cacciavite intercambiabili dal quale manca una punta a taglio misura “6,5”. Così i militari, insospettiti ancor di più, sono tornati nei ressi del bar. Nascosti sotto una fioriera proprio davanti al bar, un piede di porco di 60 cm e un cacciavite con inserita una punta perfettamente compatibile con quella mancante dal kit trovato nella macchina dei soggetti. Portati in caserma, dopo ulteriori e più approfonditi  accertamenti, i tre, tutti noti alle forze dell’ordine, sono stati dichiarati in arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

Stamattina si è celebrato il processo per direttissima dove il giudice ha convalidato gli arresti, disponendo l'obbligo di dimora nel comune di Staffolo e l’obbligo di non allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20.00 alle ore 06.00 per D. P.. Per gli altri due l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento