Cronaca

Jesi, residente sente rumori in strada e chiama il 112: sventato furto in un bar

A chiamare i Carabinieri è stato un residente che, insospettito dai rumori provenienti dalla strada, ha capito che c'era qualcosa che non andava e ha subito chiamato i Carabinieri che si sono precipitati sul posto

La refurtiva

Entrano in un bar per rubare ma un residente sente rumori sospetti e chiama subito il 112. Arrestati dai Carabinieri. Si tratta di 3 italiani: D.P., A.P. e P.D., rispettivamente di anni 22, 20 e 22 tutti resdienti nello jesino. I fatti risalgono alla notte appena trascorsa quando è arrivato l'allarme, mobilitando il Nucleo Radiomobile guidato dal Maresciallo Capo Roberto Sscarpone, coadiuvato da militari della stazione Carabinieri di Chiaravalle.

Era piena notte e Jesi, quando un privato cittadino, preoccupato da alcuni strani rumori provenienti dalla strada, ha chiamato il 112. Immediatamente la pattuglia è arivata sul posto segnalato dove ha visto 3 ragazzi a pochi metri dal bar, lo stesos che pochi minuti prima era stato luogo di un tentato furto. Infatti im ilitari hanno poi scoperto la serranda del bar alzata e la porta d’ingresso vforzata. Immediata la perquisizione ai tre sospetti, arrivati a bordo di un'auto. Ed è proprio lì dentro che i militari hanon trovato un kit di punte da cacciavite intercambiabili dal quale manca una punta a taglio misura “6,5”. Così i militari, insospettiti ancor di più, sono tornati nei ressi del bar. Nascosti sotto una fioriera proprio davanti al bar, un piede di porco di 60 cm e un cacciavite con inserita una punta perfettamente compatibile con quella mancante dal kit trovato nella macchina dei soggetti. Portati in caserma, dopo ulteriori e più approfonditi  accertamenti, i tre, tutti noti alle forze dell’ordine, sono stati dichiarati in arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

Stamattina si è celebrato il processo per direttissima dove il giudice ha convalidato gli arresti, disponendo l'obbligo di dimora nel comune di Staffolo e l’obbligo di non allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20.00 alle ore 06.00 per D. P.. Per gli altri due l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi, residente sente rumori in strada e chiama il 112: sventato furto in un bar

AnconaToday è in caricamento