Terremoto, sistemazione e alloggi negli alberghi: la Regione ha sborsato 7 milioni di euro

Più precisamente, dalle scosse del 24 agosto, la Regione ha erogato  3.900.967 euro ai nuclei familiari per l’autonoma sistemazione (CAS) e 3.125.984 alle strutture recettive

Sono più di 7 milioni di euro i contributi pagati complessivamente dalla Regione Marche dal 24 agosto ad oggi per l’autonoma sistemazione e gli alloggi nelle strutture recettive del territorio per i cittadini dei comuni colpiti dal sisma e che hanno scelto queste due forme di sistemazione. Più precisamente, dalle scosse del 24 agosto, la Regione ha erogato  3.900.967 euro ai nuclei familiari per l’autonoma sistemazione (CAS) e 3.125.984 alle strutture recettive che sono state contrattualizzate, aderendo alle condizioni concordate a livello nazionale tra Protezione civile e Associazioni degli albergatori. Vale a dire una convenzione che prevede un trattamento di pensione completa a 40 euro, di mezza pensione a 35 euro, di solo pernottamento e prima colazione o pernottamento e uso cucina  a 25 euro, con un costo della metà per i minori di 12 anni.

«Un lavoro impegnativo –ha commentato l’assessore al Turismo-Cultura , Moreno Pieroni – sia sotto il profilo burocratico delle procedure da adottare per l’accreditamento delle strutture (firma di un contratto,accreditamento sul sistema informativo della Regione appositamente predisposto per la gestione dell’emergenza, verifica dei dati identificativi delle persone ospitate etc.)  sia sotto quello dell’ organizzazione con i Comuni dai quali provengono i cittadini alloggiati negli alberghi che ad oggi ammontano a più di 9000. Un ringraziamento, dunque,  al Servizio Turismo che continua a monitorare la situazione quotidianamente anche in questi giorni e a redigere decreti di pagamento perché vi sia una risposta  sollecita alle esigenze di tutti. E un grazie anche agli albergatori per la disponibilità immediata nelle prime fasi dell’emergenza.  Una catena di adempimenti molto complessa  - ha concluso Pieroni - che ha visto impegnati molti uffici regionali al di là dell’ordinaria amministrazione per garantire sia la correttezza e veridicità delle prestazioni erogate e pagate che la conformità del flusso di pagamenti alle normative vigenti».

Attualmente su 307 strutture recettive contrattualizzate,194 hanno presentato un report di rendicontazione sul sistema Cohesion Work PA. I contributi per l’autonoma sistemazione ai nuclei familiari sono stati rendicontati settimanalmente dal 24 agosto e gli importi variano naturalmente con il mutamento delle condizioni dopo il sisma del 30 ottobre che ha determinato un aumento esponenziale  delle evacuazioni dalle case.  E così mutano anche i numeri dei nuclei familiari che hanno fatto istanza ai Comuni per la concessione dei contributi : si va dai 985 di agosto ai 3648 di fine novembre quando sono stati  pagati contributi per 1 milione e 857 mila euro.  Ora si stanno definendo le ultime procedure di rendicontazione per i pagamenti entro i primi di gennaio 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento