Senigallia: reati in calo, in azione sul territorio bande criminali "in transito"

I Carabinieri fanno il punto sull'attività del 2013: in calo i reati contro la persona, furti in abitazione in linea con il dato nazionale. Nel corso del 2013 le persone controllate sono state quasi 30mila, e 21mila i mezzi sottoposti a controllo

Nel 2013 i Carabinieri della Compagnia di Senigallia, nell’intera giurisdizione di competenza, hanno perseguito 200 reati contro la persona (100 in meno rispetto al 2011 e 80 in meno rispetto al 2012); 2015 reati contro il patrimonio (erano 2083 nel 2011 e 2232 nel 2012) ed hanno indagato su 20 episodi di reati in materia di stupefacenti (erano 19 nel 2011 e 31 nel 2012). In totale, i reati commessi nel 2013 sono stati 2243 (2406 nel 2011 e 2549 nel 2012).
Le persone arrestate, per lo più in flagranza di reato, sono state 100 e le persone denunciate in stato di libertà sono state 600 (dati che confermano il trend degli anni precedenti).

Sono stati garantiti circa 7mila servizi esterni tra pattuglie nei centri abitati e perlustrazioni in aree rurali e campestri. Nel bimestre Luglio /Agosto, come già sperimentato nel 2012, sono stati raddoppiati i servizi dell’ Aliquota Radiomobile portati da 4 ad 8 al giorno, grazie all’impiego consorziato di Aliquota Radiomobile e Stazioni dipendenti. Inoltre, nel periodo estivo, sono stati attuati, soprattutto lungo la linea di costa compresa nella giurisdizione e nella città di Senigallia, servizi in motocicletta con l’impiego di Carabinieri motociclisti.

Le persone identificate nel corso di specifici servizi del controllo del territorio sono state quasi 30mila, circa 21mila i mezzi sottoposti a controllo.
Ben 20 i servizi di controllo straordinario del territorio condotti, mediante l’impiego “straordinario” di militari e mezzi della Compagnia, nei fine settimana.

L’azione di prevenzione dei sinistri stradali, condotta mediante il controllo specifico della circolazione stradale lungo le maggiori direttrici del traffico, ha consentito di ottenere un dato assolutamente positivo, anche se non del tutto soddisfacente: 77 incidenti stradali rilevati (162 nel 2011 e 108 nel 2012).

I militari, inoltre, sono stati impegnati anche in 60 servizi di traduzione di detenuti e in 10 servizi di scorta.
Circa 100, infine, gli interventi per soccorso richiesti telefonicamente al numero di pronto intervento 112 attestato presso la Centrale Operativa della Compagnia di Senigallia.

Numerosi anche i servizi condotti con le componenti specialistiche dell’ Arma dei Carabinieri. Implementata l’attività di controllo e verifica degli opifici, soprattutto quelli che in passato hanno evidenziato carenze sotto il profilo della sicurezza e della violazione delle norme inerenti il lavoro nero.

I carabinieri, nel rendere noti questi dati, commentano che non si segnalano, nel senigalliese, presenze criminali "stanziali" di una certa entità, quanto piuttosto bande criminali in transito, per lo più composte da cittadini stranieri provenienti dall’Europa dell’Est che hanno in zona "basi logistiche".
Il trend dei furti in abitazione è (purtroppo) in linea con il dato nazionale, ma gli uomini dell'Arma ricordano come sia importante, per contrastare questi fenomeni, una costante vigilanza e una pronta segnalazione alle forze dell'ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento