Re Stocco e Coldiretti Ancona, caccia al miglior compagno dello stoccafisso

Una lunga giornata attende i degustatori, venerdì 18 settembre al ristorante Giardino di Ancona

I vincitori nel 2019

ANCONA - Oltre 60 etichette in gara e due batterie di giurati per degustare e decidere chi sono i migliori vini per accompagnare il piatto dorico per eccellenza. Torna, slittato di alcuni mesi a causa del Covid, il concorso “Vini della Regione Marche in abbinamento allo Stoccafisso all’Anconetana”, organizzato dall’Ordine Cultori della Cucina di Mare “Re Stocco” in collaborazione con Coldiretti Marche. Una lunga giornata attende i degustatori, venerdì 18 settembre al ristorante Giardino di Ancona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la presentazione dell’iniziativa agli organi di informazione, il presidente della giuria, Natale Giuseppe Frega, docente di Chimica degli Alimenti e Tecnologie Alimentari all’Università Politecnica delle Marche, darà il via al concorso. In giuria ci sono oltre alla presidente di Re Stocco, Vanessa Ghergo, anche i sommelier Ais Gualberto Compagnucci, Patrizia Zega e Daniele Sordoni e gli enogastronomi Natalia Bumbeeva e Maurizio Gioacchini. In gara vini bianchi, rossi e rosati a caccia del primo premio nella rispettiva categoria. Ogni giurato dovrà giudicare non la qualità del vino in senso assoluto ma il matrimonio del sapore con la pietanza proposta. L’esito del concorso sarà ufficializzato la sera stessa sempre al ristorante Giardino nel corso della cena di gala organizzata da Re Stocco, alla quale parteciperanno insieme ai soci e ai simpatizzanti anche i titolari delle cantine in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento