Volontaria rapita dai guerriglieri in Kenya, fa parte di una onlus marchigiana

L'attacco a un villaggio è stato condotto da un gruppo di uomini armati vicino a Malindi. La giovane rapita è Silvia Costanza Romano, di Milano

Silvia Costanza Romano

Una volontaria italiana di 23 anni, Silvia Costanza Romano, di Milano, è stata rapita in un attacco organizzato da un gruppo armato in un villaggio di Malindi, in Kenya. La donna si trovava in Africa come volontaria per conto dell'associazione Africa Milele Onlus, che ha sede a Fano. Si sospetta che si tratti di un'azione condotta da militanti di Al-Shabaab, gruppo islamico radicale con base in Somalia. Nell'attacco avvenuto a Chakama Town sarebbero rimasti feriti anche alcuni bambini. 

Il rapimento sarebbe avvenuto ieri sera intorno alle 20 ora locale, nella contea di Kilifi.  l motivo dell'attacco non è ancora chiaro, ma in passato nella zona ci sono stati sequestri di altri stranieri da parte dei fondamentalisti islamici. La volontaria, a quel che si apprende, lavora per un'organizzazione di assistenza che opera nella contea ed ha base nelle Marche, a Fano. Durante l'attacco gli uomini "hanno sparato all'impazzata" prima di prelevare la giovane. L'italiana è stata prelevata nella casa da lei affittata nella zona commerciale di Chakama. 

Testimoni: "Sono andati a colpo sicuro"

"Il rapimento della volontaria italiana è avvenuto in una parte del Kenya dove non ci sono centri commerciali, al massimo un negozietto dove si vendono fagioli e dove soprattutto non succede mai niente del genere - ha spiegato all'Ansa Lilian Sora, presidente di Africa Milele, che si occupa di aiutare i bimbi meno fortunati nelle zone più difficili dell'Africa. "A quanto ci hanno raccontato le persone che abitano nel villaggio - ha aggiunto - sono arrivati quattro o cinque individui armati che hanno lanciato un petardo, facendo sollevare la sabbia e hanno sparato più volte. Poi sono andati, a colpo sicuro, nella casa dove era la nostra volontaria, probabilmente perché lì sapevano che c'era una italiana, anche se non so spiegarmi il motivo di quello che è successo. In quel momento era da sola - ha concluso Sora - perché altri erano partiti e altri ancora arriveranno nei prossimi giorni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento