Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Rapina in villa, avevano già colpito: i Carabinieri sulle tracce di una banda di giovanissimi

I controlli vengono effettuati da tutti i Carabinieri delle Marche, in costante contatto radio con i colleghi dell'Abruzzo e di Riccione perché la banda sarebbe responsabile di rapine in ville di altre regioni

Via Tigli a Taunus

Sulle tracce della banda di rapinatori che martedì notte é entrata nella villetta dei coniugi di Numana: lui manager d’azienda e lei commercialista. Dopo ore di indagini serrate, passate ad analizzare i filmati della videosorveglianza interna alla villa e le telecamere comunali, sono emersi alcuni dettagli che avrebbero dato ai Carabinieri di Osimo, coordinati dal comandante Raffaele Conforti, una solida pista investigativa. I militari sono sulla scia di una banda di albanesi di età compresa tra i 20 e i 25 anni. Tutti giovanissimi e in parte anche clandestini, provenienti da fuori regione, ma molto esperti nel colpire grandi ville. Tanto da essere responsabili, sempre secondo quanto emerso dagli investigatori, di colpi messi già a segno di Emilia Romagna e Abruzzo. Il gruppo, formato da almeno 4 componenti, si sposterebbe su due auto: una "pulita" e l’altra da rubare e usare per fare il prossimo furto. Non ci sono dei nomi e dei cognomi perché, a differenza di come era sembrato in un primo momento, i malviventi hanno agito travisati, vestiti di nero con passamontagna e guanti.

Sarà dunque difficile sperare di trovare impronte digitali o tracce biologiche. Ma ormai sembra chiaro con chi si ha a che fare. Forse i banditi non sono ancora usciti dal territorio marchigiano. Ed è per questo che i controlli vengono effettuati da tutta la Compagnia dei Carabinieri della Legione Marche. In costante contatto radio con i colleghi dell’Abruzzo e di Riccione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in villa, avevano già colpito: i Carabinieri sulle tracce di una banda di giovanissimi

AnconaToday è in caricamento