Tenta la rapina e poi picchia il tabaccaio, bandito in fuga a mani vuote: indagano i carabinieri

Colpo nel tardo pomeriggio in via Matteotti. Dalla descrizione il rapinatore sembra essere lo stesso del colpo non riuscito al Quartiere Adriatico

I carabinieri in via Matteotti dopo il colpo

L'ingresso in tabacchiera incappucciato, la richiesta minacciosa di soldi e la colluttazione con il titolare. Un colpo fotocopia rispetto a quello che si è verificato ad Ancona ieri (lunedì 19 febbraio) è avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi a Falconara. Vittima il tabaccaio di via Matteotti, tra il piazzale della chiesa di Sant'Antonio e Palazzo Bianchi. Attorno alle 17.45 un uomo è entrato nell'esercizio e, con fare minaccioso, ha chiesto gli venissero consegnati i soldi della cassa. Il titolare ha opposto resistenza. Ne è nata una colluttazione. Il rapinatore è scappato a piedi a mani vuote ma non prima di aver colpito allo zigomo la sua vittima.

Sul posto sono intervenute le squadre del 118, della Croce Gialla di Falconara e quattro pattuglie dei carabinieri. Dalla descrizione il fuggitivo sembra essere lo stesso che ieri ha colpito nel Quartiere Adriatico del capoluogo dorico: 170 centimetri circa di altezza, volto scoperto ma in testa i due cappucci di felpa e giaccone e armato di un coltello. Il tabaccaio, 52 anni, pur tamponandosi con il ghiaccio una ferita allo zigomo, dopo essere stato medicato, ha rinunciato al pronto soccorso ed è stato accompagnato dai militari dell'Arma alla Tenenza per formalizzare la denuncia e cercare di fornire agli investigatori quanti più dettagli possibili per incastrare il bandito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento