rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Rapina in tabaccheria, finita la caccia all'uomo: nei guai 40enne anconetano

A distanza di 48 ore dall'ultimo colpo, un 40enne anconetano è stato identificato ed ora si trova presso il carcere di Montacuto

ANCONA - Lo scorso 12 gennaio, armato di coltello, era riuscito a rapinare una tabaccheria di via Cialdini mentre, due settimane dopo, era entrato in una tabaccheria di via Trieste,  tentando di farsi dare l'incasso della giornata utilizzando lo stesso modus operandi. Per fortuna, in questo caso, il titolare era riuscito a farlo scappare. Ora, a distanza di 48 ore dall'ultimo colpo, un 40enne anconetano è stato sottopsoto a fermo di indiziato di delitto ed ora si trova a Montacuto.

Ad incastrarlo sono stati i poliziotti delle Volanti di Ancona che, coordinati dal Dirigente Commissario Capo Dal Monte, ieri pomeriggio lo hanno identificato mentre si trovava in via Montebello. L'uomo, che corrispondeva alla descrizione fornita dai testimoni, è stato perquisito e trovato in possesso di un coltello lungo 13 centimetri, presumibilmente utilizzato per le precedenti rapine. Inoltre gli agenti hanno perquisito la sua abitazione ed hanno trovato una felpa che l'uomo aveva indossato durante la rapina del 12 gennaio. 

Questa mattina il questore di Ancona Cesare Capocasa, insieme al Portavoce della Questura Marina Pepe, ha voluto incontrare personalmente i due esercenti coinvolti per  manifestare loro la vicinanza della Polizia di Stato ed assicurare una risposta efficace in termini di sicurezza ed operatività.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in tabaccheria, finita la caccia all'uomo: nei guai 40enne anconetano

AnconaToday è in caricamento