Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazza Rosselli

«Mi aiutate a comprare le sigarette?». Picchiati e rapinati prima di partire per le vacanze

Arrestato dalla polizia un 36enne scappato con un marsupio sottratto a due ragazzi che stavano per prendere il treno

Ha chiesto aiuto a due ragazzi per acquistare un pacchetto di sigarette da un distributore automatico, ma era solo una scusa per derubarli. Ha afferrato un marsupio con dentro soldi e documenti, ma la polizia l’ha arrestato nel giro di pochi minuti. 

E’ accaduto la notte scorsa, attorno alle 4, in piazza Rosselli. Qui due ragazzi residenti ad Ancona, un peruviano di 19 anni e un polacco di 21 che erano in attesa del treno per partire per una vacanza, sono stati avvicinati da un nigeriano di 36 anni, in regola col permesso di soggiorno e incensurato, visibilmente brillo. «Non ho il codice fiscale, potete prestarmelo? Devo comprare un pacchetto di sigarette». Con questa scusa li ha convinti a seguirlo al distributore automatico di via Fiorini. Nel tragitto di ritorno verso la stazione, all’improvviso il nigeriano si è fermato e ha preteso che i due gli consegnassero tutti i soldi, minacciandoli e urlando. Poi li ha spinti contro il muro e ha cominciato a strattonarli e percuoterli, riuscendo a strappare a uno dei due un marsupio dalla cintola dei pantaloni, per poi scappare a piedi verso la stazione.

I due ragazzi hanno subito contattato il 113. Sul posto si sono portate le Volanti che hanno pattugliato la zona e intercettato il ladro in pochi minuti: l’hanno arrestato e recuperato il marsupio in cui erano contenuti circa 60 euro, oltre a documenti e oggetti personali, restituiti alla vittima. Stamattina in tribunale è stato convalidato l’arresto del nigeriano, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma in attesa del processo in cui dovrà rispondere di rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Mi aiutate a comprare le sigarette?». Picchiati e rapinati prima di partire per le vacanze

AnconaToday è in caricamento