rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Corso Giuseppe Mazzini

Baby rapinatori in profumeria, la commessa li caccia: “Sparite o chiamo la polizia”

A riportare la notizia è il Messaggero. La giovane dipendente si è vista puntare contro un'arma, ma ha capito che si trattava di un giocattolo. Allora ha intimato ai due giovani criminali di uscire subito

Sono entrati in due, giovanissimi – probabilmente entrambi minorenni – con la scusa di chiedere dei campioncini di profumo, ma poi uno ha estratto una pistola – in realtà una semplice contraffazione giocattolo  – e ha dichiarato che quella in corso era una rapina. Non si è fatta certo intimidire Debora Freddo, la commessa 21enne della profumeria “Beauty and Fashion” di Corso Mazzini: con sangue freddo e presenza di spirito ha subito notato il bollino rosso sulla “pistola” e ha capito che si trattava di un giocattolo. Ha guardato diritto negli occhi il baby criminale e gli ha intimato non solo di mettere via l’arma, ma anche di non permettersi mai più di fare una cosa del genere. A riportale la notizia è il Messaggero.

In quel momento, riporta sempre il quotidiano, nel negozio non c’erano clienti, solo un’altra dipendente. I due aspiranti rapinatori hanno avuto la sfrontatezza di insistere e di rivolgere parole di scherno alla giovane, ma quando lei ha detto che se non fossero spariti subito avrebbe chiamato la polizia finalmente hanno deciso di darsi alla fuga.
Debora si è in seguito recata in questura per svolgere regolare denuncia. “Io lavoro e come me tanta altra gente perbene. Queste persone invece si permettono di entrare, violare le nostre attività e rubare” ha dichiarato al Messaggero. “Non è giusto lasciarsi intimidire”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby rapinatori in profumeria, la commessa li caccia: “Sparite o chiamo la polizia”

AnconaToday è in caricamento