Senigallia: rapinato alla Notte Bianca, ma era ubriaco e non ricorda da chi

Due malviventi avrebbero minacciato di accoltellarlo e poi gli avrebbero sottratto soldi e cellulare. L'uomo però era in stato di alterazione alcolica, e non è riuscito a fornire alcuna descrizione dei rapinatori

Sabato alle 13 un trentenne di Corinaldo, residente ad Ostra Vetere, ha denunciato ai Carabinieri della locale Stazione di essere stato rapinato il giorno precedente, mentre si trovava in spiaggia a Senigallia per i festeggiamenti della Notte Bianca, da due uomini di probabili origini nordafricane.

L’uomo ha dichiarato che, essendo ubriaco al momento del fatto, non ricordava quasi nulla e, dunque, non è stato in grado di fornire alcuna descrizione dei rapinatori.

Secondo il racconto fornito ai militari i due malviventi prima avrebbero minacciato di accoltellarlo e poi, dopo averlo bloccato, gli avrebbero sottratto soldi e cellulare.
Scarni gli elementi forniti dal denunciante per risalire all’identità degli autori. Sono, comunque, in corso le indagini dei Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento