Jesi: picchiato e rapinato in via Imbriani, i carabinieri identificano i colpevoli

Era stato brutalmente aggredito, picchiato e rapinato da quattro uomini con il volto coperto, mentre percorreva a piedi via Imbriani di Jesi, che lo avevano derubato del suo portafogli con dentro 500 euro

Era stato brutalmente aggredito, picchiato e rapinato da quattro uomini con il volto coperto, mentre percorreva a piedi via Imbriani di Jesi, che lo avevano derubato del suo portafogli con dentro 500 euro in contanti. Vittima del crimine, consumato il 22 febbraio scorso, S.U., operaio di 36 anni originario del Bangladesh, ma residente da molti anni a Jesi.
Subito soccorso dai sanitari del 118 l’uomo era stato dimesso nella serata dall’ospedale di Jesi con prognosi di venti giorni a causa delle lesioni riportate durante l’aggressione.

Ora, finalmente, grazie alla sua denuncia e alla parziale descrizione di uno degli aggressori, i Carabinieri della Stazione di Jesi sono riusciti a identificare uno dei malviventi, già noto alle forze dell’ordine, e poi a risalire agli altri tre complici. Si tratta di 4 stranieri, tutti originari del Bangladesh, di età compresa dai 24 ai 52 anni, due dei quali con precedenti di polizia, tutti operai residenti a Jesi.

I quattro sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per rapina aggravata in concorso e lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento