rotate-mobile
Cronaca

Dalla finta rapina (con vittima complice) al finto nascondiglio di droga: per lui si aprono le porte del carcere

Ordine di carcerazione per un 40enne italiano per spendita di monete false, false, furto in appartamento, ricettazione e simulazione di reato

ANCONA - Dovrà scontare in carcere 3 anni e 8 giorni. Ordine di carcerazione per un 40enne italiano per spendita di monete false, false, furto in appartamento aggravato ed in concorso, ricettazione e simulazione di reato. Fatti accaduti nel 2010, 2011 e 2019.

Nel maggio del 2010 gli investigatori di questa Squadra Mobile  avevano ctrovato l'uomo con 100 banconote false, del taglio di 50 euro. L'anno successivo era stato denunciato insieme ad altre 3 persone per aver inscenato una finta rapina in una casa, legando e imbavagliando la vittima, condiscendente secondo le indagini. Venne trafugata una cassetta con 15 mila euro di proprietà del padre della persona legata. 

Nel 2019 aveva indicato ai poliziotti un nascondiglio di cocaina, incolpando un'altra persona. Non era droga e, nel posto, l'aveva nascosta lui. La pena che dovrà scontare è il cumulo di tutte le condanne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla finta rapina (con vittima complice) al finto nascondiglio di droga: per lui si aprono le porte del carcere

AnconaToday è in caricamento