Cronaca

Choc al distributore, benzinaio chiama il 112: «Mi hanno rapinato con un coltello»

L'uomo ha riferito di essere stato derubato da un giovane incappucciato, poi si è sentito male. Ma è un giallo: i carabinieri stanno verificando l'attendibilità del racconto

foto di repertorio

FALCONARA - Ha chiamato i carabinieri, agitatissimo: «Sono stato rapinato, mi hanno minacciato con un coltello». Poi è stato colto da un attacco di panico e si è reso necessario l'intervento del 118.

Sull'episodio, accaduto ieri pomeriggio attorno alle 19 in un distributore di Falconara, indagano i carabinieri che, però, al momento non trovano riscontri e stanno raccogliendo elementi che possano confermare la veridicità del racconto del benzinaio di 26 anni: sostiene di essere stato derubato sotto la minaccia di una lama. Ha riferito di esere stato raggiunto alle spalle, nel buio, e intimato a consegnare l'incasso da un misterioso malvivente incappucciato, che poi si è dileguato a piedi. Non ci sono testimoni, nessuno ha visto niente.

I militari analizzeranno le immagini della videosorveglianza della zona alla ricerca di elementi che possano confermare la tesi del benzinaio: non era ferito, ma molto agitato quando è stato soccorso da una pattuglia della tenenza di Falconara e poi da un'ambulanza della Croce Gialla di Falconara, anche se poi ha rifiutato il ricovero.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc al distributore, benzinaio chiama il 112: «Mi hanno rapinato con un coltello»

AnconaToday è in caricamento