Blitz in casa per rubare un pc, donna rapinata e spinta a terra: coppia di ladri in manette

Sono due ragazzi di 23 anni che conoscevano la vittima, arrestati dai carabinieri

I carabinieri con il pc sequestrato

I carabinieri della Compagnia di Jesi dopo due settimane di indagini serrate sono riusciti a risalire agli autori di una rapina ai danni di una trentenne: si erano introdotti nel suo appartamento, una sera di fine agosto, forzando una finestra per rubare un computer. Sorpresi dalla donna, l’hanno strattonata e scaraventata a terra per scappare con il pc. I militari, su delega della Procura, hanno eseguito due misure di custodia cautelare ai domiciliari, emesse dal tribunale di Ancona, nei confronti di due ragazzi di 23 anni, di cui uno straniero, residenti a Jesi: sono accusati di rapina e lesioni nei confronti della trentenne che entrambi conoscevano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini sono scattate dopo la richiesta d’aiuto della donna che ha subito chiamato il 112 dopo l’aggressione: ha raccontato quei minuti di paura in cui si è trovata faccia a faccia con i due malviventi nel cuore della notte, dopo aver sentito il rumore della finestra divelta. Li ha sorpresi mentre frugavano nel soggiorno. Lei coraggiosamente ha cercato di riprendersi il computer, ma è stata strattonata e spinta a terra dai due giovani che sono scappati con il pc (la donna ha riportato lievi lesioni). Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno subito avviato le ricerche. Dopo due settimane, sono riusciti a dare un volto ai malviventi e a recuperare il computer, ancora in loro possesso: è stato sequestrato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Gli elementi raccolti hanno permesso di fornire un quadro probatorio esaustivo alla Procura che ha chiesto l’applicazione della misura cautelare, disposta dal gip: ora i due ladri si trovano ai domiciliari

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento