Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Senigallia: chiede lo sconto sul biglietto, poi tenta la rapina

Rapina "anomala" alla biglietteria della stazione ferroviaria di Senigallia. Un uomo prima ha preteso di acquistare un biglietto con lo sconto, e di fronte al rifiuto è tornato con un taglierino chiedendo l'incasso

Nella foto: la Stazione di Senigallia

Rapina “anomala” alla biglietteria della stazione ferroviaria di Senigallia. Il giorno di Pasquetta G. C., un uomo originario di Taranto ma residente a Jesi, si è recato al box per acquistare un biglietto per la sua città natale. Quando l’impiegata gli ha chiesto l’importo dovuto, l’uomo ha preteso di acquistare il ticket ad un prezzo minore, ma di fronte al deciso rifiuto da parte dell’addetta è sembrato rinunciare alla bizzarra richiesta. Ma non era finita.

L’uomo è infatti tornato alla carica pochi minuti dopo, minacciando con un lamierino l’impiegata dello sportello e intimando di farsi consegnare l’incasso. La donna è riuscita a mantenere il sangue freddo il tempo necessario per allertare la sala operativa  del Commissariato, che ha subito inviato sul posto una pattuglia dell’Anticrimine, chiamata ad affiancare gli equipaggi delle Volanti per il rafforzamento dei servizi voluti dal questore De felice per i giorni delle festività pasquali.

L’uomo è stato arrestato dopo aver opposto una breve resistenza. Ulteriori verifiche hanno permesso di appurare che l’improvvisato rapinatore è stato ricoverato più volte per problemi psichiatrici.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: chiede lo sconto sul biglietto, poi tenta la rapina

AnconaToday è in caricamento