Il pugile gli chiede i soldi per le slot, lui rifiuta e si prende un pugno in faccia

Dopo l'aggressione la vittima è stata derubata ed ostorta dal pugile che gli ha chiesto del denaro per riavere il proprio device. Intervenuta la Polizia che lo ha arrestato

Foto di repertorio

Dopo essere tornato dalla discoteca si era fermato a far colazione in un bar del centro di Ancona, approfittando per giocare alle slot machine. E' proprio davanti al locale che è stato aggredito con un pugno in faccia da un 32enne domenicano, che poco prima gli aveva chiesto in prestito dei soldi. 

Ma facciamo ordine. La vittima si trovava davanti alla slot quando è stata avvicinata dall'altro uomo, un pugile dilettante conosciuto in città per i suoi atteggiamenti violenti. Conoscendo il personaggio il giovane giocatore gli aveva dato i soldi richiesti, circa 30 euro. Denaro che è durato ben poco con il domenicano che si è avvicinato di nuovo al giovane anconetano chiedendogli altri soldi. A quel punto però il ragazzo si è rifiutato ricevendo in cambio insulti e minacce: «Tu a me per il culo non mi prendi, se io ti chiedo i soldi tu me li devi dare altrimenti ti faccio una faccia così ed ora non ti muovi fino a che non mi hai dato i soldi». Vista la situazione ormai fuori controllo la vittima è uscita dal locale cercando di allontanarsi sul marciapiede. Il pugile però lo ha raggiunto e lo ha colpito con un forte pugno in faccia. Poi non pago gli ha sgonfiato le ruote della macchina e gli ha rubato il cellulare dicendogli che glielo avrebbe restituito solamente in cambio di 150 euro. Il rendez vous in serata proprio a casa dell'aggressore. All'appuntamento però sono intervenuti anche i poliziotti che dopo aver ricostruito l'intera dinamica hanno arrestato il 32enne che ora dovrà rispondere di rapina ed estorsione aggravata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento