Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Pugno duro contro furti e alcol in stazione: Daspo e foglio di via per due quarantenni

Il Questore Capocasa ha adottato la misura dopo la reiterazione dei reati. Uno dei soggetti è stato anche denunciato

ANCONA- Pugno duro da parte del Questore Cesare Capocasa contro furti e abuso di alcol nella stazione ferroviaria di Ancona. A farne le spese un cittadino rumeno di 37 anni e un italiano di 40 destinatari, rispettivamente, di un foglio di via (con annessa denuncia) dalla città e di un Daspo con accesso interdetto alla stessa stazione.

Nel primo caso, il trentasettenne residente fuori regione, si è reso responsabile di una serie di furti al mini-market situato all’interno così come del bar e dell’edicola. Tra i vari reati commessi il soggetto aveva precedenti anche per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Per due anni non potrà tornare ad Ancona. Il quarantenne, invece, residente in provincia di Pesaro-Urbino dopo essere stato trovato più volte in evidente stato di ebbrezza si è visto negare l’accesso scalo ferroviario.

«Esserci sempre è anche assicurare l’ordine e la sicurezza pubblica in un luogo fulcro della vita cittadina, soprattutto in un momento in cui, con la fine della pandemia e l’avvicinarsi delle ferie estive, gli scali ferroviari diventano luogo di aggregazione di passeggeri e viaggiatori». Ha commentato il Questore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugno duro contro furti e alcol in stazione: Daspo e foglio di via per due quarantenni
AnconaToday è in caricamento