Cronaca

Vallesina: i ”garibaldini a cavallo” a protezione dell’Esino

Con cadenza quindicinale una pattuglia dell'associazione composta da 2 elementi a cavallo svolgerà attività di monitoraggio lungo tutto il corso dell'Esino, in modo particolare in Vallesina

Nella foto: l'assessore Virili con i volontari

Con la firma della convenzione tra la Provincia di Ancona e l’associazione “Garibaldini Volontari a Cavallo – Raggruppamento della Vallesina” nasce un nuovo modo di fare prevenzione e tutelare il patrimonio fluviale locale.
L’accordo, infatti, prevede che, con cadenza quindicinale, una pattuglia dell’associazione composta da 2 elementi a cavallo, svolga attività di monitoraggio lungo le aste del fiume Esino per verificare, ed eventualmente segnalare agli uffici provinciali competenti, la presenza di materiale abbandonato lungo il corso d’acqua, alberi abbattuti, fenomeni di erosione delle sponde e qualsiasi altra situazione ritenuta utile per una buona gestione del demanio idrico provinciale. L’area interessata dal progetto riguarderà un po’ tutto il corso dell’Esino, ma sarà prevalentemente concentrata nei comuni della media Vallesina.

Le prestazioni dell’associazione “Garibaldini Volontari a Cavallo”, che hanno già preso avvio lo scorso novembre e avranno la durata di un anno, si inquadrano in un’attività volontaristica, senza alcun carico oneroso per la Provincia. All’associazione, invece, andrà una sponsorizzazione di 10 mila euro da parte dell’azienda Api di Falconara, che con il responsabile delle relazioni esterne Roy Gianni, ha definito l’iniziativa “di alto interesse per il territorio”, auspicandone la diffusione per altre aree della provincia.
“Siamo molto soddisfatti – commenta l’assessore al Demanio idrico Carla Virili – perché grazie a questo accordo la Provincia si dota di uno strumento in più per la tutela dell’Esino. L’attività svolta dall’associazione risulterà preziosa, visto che non di rado siamo costretti a fare i conti con l’accumulo di detriti e rifiuti che poi ostacolano il regolare deflusso delle acque in caso di piena. Più in generale, mi piace segnalare come ancora una volta la Provincia di Ancona riesca a distinguersi per la capacità di creare sinergie con il mondo del volontariato per costruire buone pratiche nell’interesse della comunità”.

L’associazione “Garibaldini Volontari a Cavallo” è affiliata all’Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali (Engea), che è un ente no profit accreditato come Ente di protezione ambientale al ministero dell’Ambiente e come Ente per il turismo equestre al ministero del Turismo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallesina: i ”garibaldini a cavallo” a protezione dell’Esino

AnconaToday è in caricamento