menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indesit: settimana cruciale di lotte e proteste in vista dello sciopero di venerdì

Potrebbero ripartire da oggi gli scioperi "a gatto selvaggio" dei lavoratori di Albacina, che domani arriveranno nel capoluogo in un "serpentone" di auto che minaccia di bloccare la SS 76

Settimana cruciale quella appena cominciata per i lavoratori degli stabilimenti Indesit, impegnati nelle lotte per ribadire il loro unanime dissenso al piano di riorganizzazione presentato dalla dirigenza che prevede la delocalizzazione delle produzioni low cost in Polonia e Turchia e 1.425 esuberi.

Ad Albacina potrebbero riprendere oggi gli scioperi “a gatto selvaggio”, mentre a Melano non si lavorerà: tutti i lavoratori e i sindacati sono inoltre impegnati a pianificare lo sciopero nazionale, previsto per venerdì.

Ma le proteste non finiscono qui: per domani infatti è prevista la manifestazione degli operai fabrianesi davanti alla sede della Regione Marche, dove sarà in corso la sessione del Consiglio dedicata alla crisi delle grandi aziende del territorio. Un “serpentone” di auto che procederà a passo di lumaca porterà i lavoratori da Albacina al capoluogo, passando per la SS76, fino a giungere in via Gentile da Fabriano.

Infine, sempre nella giornata di oggi, a Roma più di 50 delegati Rsu di aziende del territorio – Indesit compresa – prenderanno parte ai lavori dell’attivo nazionale dell’elettrodomestico organizzato da Fim, Fiom e Uilm.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento