Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Fabriano, ginecologia e rischio chiusura: le neomamme protestano davanti al Pronto Soccorso

Fiocchi rosa ed azzurri hanno addobbato il presidio, fiocchi su cui le mamme hanno scritto i nomi dei proprio figli, nati proprio nel reparto che rischia di scomparire per non aver raggiunto il numero di parti minimi

La protesta

Contro la chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale e a garanzia di un’assistenza sanitaria adeguata in caso di emergenza. Per questo sabato mattina oltre 200 persone hanno preso parte alla manifestazione promossa dalle neomamme fabrianesi per salvaguardare il punto nascita cittadino, a rischio chiusura per non aver raggiunto i 500 parti annuali. Davanti all’ingresso del Pronto Soccorso dell’ospedale “E. Profili” molti cittadini hanno manifestato al fianco del personale sanitario che lavora nel reparto di ostetricia e ginecologia. Una marea di fiocchi rosa ed azzurri hanno addobbato il presidio, fiocchi su cui le mamme hanno scritto i nomi dei proprio figli, nati proprio nel reparto che rischia di scomparire. Garantire un’assistenza sanitaria adeguata in caso di emergenza è solo una delle motivazioni che spinge genitori, e non solo, a manifestare il proprio dissenso contro la logica con cui si impone la chiusura del reparto, costringendo così le future mamme a recarsi a Branca o a Jesi. Al presidio è intervenuto il primario del reparto Pasquale Lamanna, che ha rincuorato i presenti dicendo «Siamo ottimisti, abbiamo buone probabilità di vincere questa battaglia».

E’ intervenuto anche il dott. Massimo Cutuli, che ha ricordato che il reparto fabrianese è un’eccellenza per quanto riguarda la diagnosi prenatale, specialmente se Portesta a Fabriano-2si paragona ad altri centri della stessa dimensione. Sono intervenuti poi i rappresentanti del comitato Sveglia Fabrianesi, che lo scorso anno ha promosso una raccolta firme per impedire la chiusura del reparto, e il presidente del Consiglio Comunale Pino Pariano. Per sostenere il reparto lo SPI CGIL di Fabriano ha organizzato per lunedì un pullman per Ancona, dove il primario Lamanna e il sindaco Giancarlo Sagramola incontreranno il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabriano, ginecologia e rischio chiusura: le neomamme protestano davanti al Pronto Soccorso

AnconaToday è in caricamento