Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Prima una manifestazione nel capoluogo dorico e poi appuntamento a Falconara per 2 manifestazioni di protesta contro le chiusure delle attività commerciali

Foto di repertorio

Domani mattina gli esercenti marchigiani, mobilitati da Confcommercio e Fipe (la sigla dell'associazione che raggruppa i titolari di pubblici esercizi), scendono in piazza per protestare contro le nuove restrizioni previste dall'ultimo Dcpm del Governo. L'iniziativa #siamoaterra si terrà ad Ancona e Pesaro. Nel capoluogo dorico per la manifestazione regionale, in una piazza del centro storico che gli organizzatori renderanno nota solo nel corso della giornata, si terrà il flash-mob che vedrà manifestare in modo silenzioso 50 imprenditori del settore della ristorazione vestiti di nero. «Nelle Marche il settore coinvolge 8.387 imprese per quasi 40 mila lavoratori tra dipendenti e titolari- spiega il direttore di Confcommercio Marche centrali, Massimiliano Polacco-. In piazza, in maniera silenziosa, rispettando le norme sul distanziamento e sull'uso della mascherina, ci saranno 50 imprenditori che sederanno ad una tavola imbandita a terra a testimoniare simbolicamente le difficoltà del settore». Gli organizzatori allestiranno una scenografia d'impatto per l'occasione. «Il flash mob si terrà contemporaneamente in 24 piazze italiane- continua Polacco-. Sara' una grande manifestazione pacifica perché non vogliamo i violenti. Il nostro primo obiettivo é richiedere il ritiro del provvedimento ma vogliamo anche sensibilizzare chi ci governa sull'importanza del settore della ristorazione e dei pubblici esercizi per l'economia italiana». Dopo la manifestazione Confcommercio invierà una lettera al presidente e al vicepresidente della Regione rispettivamente Francesco Acquaroli e Mirco Carloni per presentare le proprie istanze. «Abbiamo avuto un colloquio con il vicepresidente Carloni- conclude Polacco- e ci ha chiesto di spiegargli come può la Regione aiutare il settore». Alle 11,30, in contemporanea, a Pesaro in piazza del Popolo si terra' la manifestazione pubblica organizzata da Confcommercio Marche Nord per dare voce ai pubblici esercizi e alle imprese che si occupano di benessere fisico e psicofisico e a quelle che si occupano di turismo, cultura e arte. Al termine dell'iniziativa che, assicurano gli organizzatori, si svolgerà nel rispetto delle misure anti Covid verra' consegnato un documento con le istanze delle categorie maggiormente colpite dal Dpcm al sindaco, Matteo Ricci, al prefetto, Vittorio Lapolla, e al governatore, Francesco Acquaroli. «Le nostre attività sono sicurissime- spiega Moreno Cedroni, presidente Fipe Marche centrali e titolare di noti ristoranti come la Madonnina del pescatore a Senigallia e il Clandestino a Portonovo-. I contagi non avvengono nei nostri luoghi. Lo dimostra anche la Francia dove, nonostante già da un mese abbiano chiuso la ristorazione alle 21, i contagi sono aumentati. Noi abbiamo rispettato tutti i protocolli ed ora faremo sentire la nostra voce. Perlomeno ci aspettiamo aiuti economici proporzionati alle perdite».

Poi sarà il turno di Falconara

C’è già una seconda manifestazione a Falconara giovedì, quando tutti i commercianti si riuniranno alla stazione per una manifestazione, nel pieno rispetto delle norme anti-covid. Il ritrovo giovedì 29 ottobre alle ore 11,30. In un messaggio che gira tramite chat, si invitano i partecipanti a portare un filo di circa 1,5 metri, tramite il quale verrà fatta una catena al fine di mantenere il distanziamento previsto. La manifestazione si dovrebbe tenere in modo statico, senza spostamenti e mantenendo un clima pacato e collaborativo. Termine previsto ore 12.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento