Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Jesi

Profughi afghani: la Croce Rossa di Jesi contribuisce alla raccolta dei farmaci

In un post il comitato jesino ringrazia le farmacie che hanno donato i farmaci: «Antinfiammatori, antipiretici, antibiotici, colliri, fermenti lattici, integratori vitaminici e altri farmaci di prima necessità»

La Croce Rossa di Jesi ha contribuito alla raccolta dei farmaci per i profughi dell'Afghanistan ospitati nel campo allestito presso il polo logistico di Avezzano. Paracetamolo, antiparassitario ma anche antibiotici e antinfiammatori utili a curare «le persone arrivate stremate, stanche e impaurite dopo il lungo viaggio. Dove c'è bisogno di auto c'è la Croce rossa di Jesi».240804589_1934917043342409_4677244184621735753_n-2

Sulla pagina Facebook del comitato jesino si legge: «Il presidente della Croce Rossa Marche Andrea Galvagno, il presidente Cri Jesi Francesco Bravi, il Segretario regionale Cri Giovanni Ceccaroni il vicepresidente Cri di Jesi e Cristiano Giaccaglia rigraziano il dottor Francesco Mariani della farmacia delle Grazie, il dottor Lorenzo Honorati della farmacia Coppi e il dottor Roberto Governatori della farmacia Grammercato per aver aderito alla raccolta di medicinali di antinfiammatori, antipiretici, antibiotici, colliri, fermenti lattici, integratori vitaminici e altri farmaci di prima necessità».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi afghani: la Croce Rossa di Jesi contribuisce alla raccolta dei farmaci

AnconaToday è in caricamento