Cronaca

Camerano: prodotti in cattivo stato di conservazione, pasticceri nei guai

Due coniugi sono stati denunciati per tentata frode nell'esercizio del commercio, detenzione per la somministrazione di sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione

Pasticceria (immagine web)

Sono stati denunciati dai carabinieri di Camerano N.F., nata e residente in Ancona, 43 anni, e G.B., nato e residente in Osimo, 49 anni, incensurati, sposati e contitolari di una nota pasticceria locale. La coppia è accusata di aver detenuto – per la somministrazione – sostanze alimentari surgelate in cattivo stato di conservazione ed omettendo di indicarne lo stato fisico nei listini. Inoltre sono anche accusati di aver detenuto il pacchetto di medicazione con prodotti scaduti, e aver omesso di segnalare le situazioni di pericolo, designare il responsabile del servizio di prevenzione (R.S.P.) ed il personale incaricato dell’attuazione delle misure di pronto soccorso; ed infine aver omesso di effettuare la valutazione dei rischi e del rumore prodotto.

I coniugi sono stati quindi denunciati  per  tentata frode nell’esercizio del commercio, detenzione per la somministrazione di sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione; nonché per le violazioni sulla sicurezza del posto di lavoro e a tutela dei lavoratori previste dalla Legge nr. 81/2008.     

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano: prodotti in cattivo stato di conservazione, pasticceri nei guai

AnconaToday è in caricamento